CAS Contributo per l’Autonoma Sistemazione sisma 2016

Pubblicato il 14 settembre 2022 • Edilizia

CAS Contributo per l’Autonoma Sistemazione sisma 2016 - Presentazione della dichiarazione di persistenza dei requisiti

Ci sarà tempo fino a sabato 15 ottobre 2022 per presentare la dichiarazione di persistenza dei requisiti per avere il CAS, il Contributo per l’Autonoma Sistemazione destinato a chi ha avuto l’abitazione danneggiata dal sisma 2016. Lo ha stabilito l’ordinanza 917 del 08.09.2022 del Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, che ha quindi spostato in avanti di un mese la scadenza, precedentemente stabilita al 15 settembre 2022.

La dichiarazione va presentata tramite la piattaforma telematica-digitale accessibile all’indirizzo web https://appsem.invitalia.it. Ogni beneficiario in possesso di SPID, CIE o CNS ha la possibilità di presentare l’istanza autonomamente oppure per il tramite di un qualsiasi membro del nucleo familiare, o altro soggetto esterno delegato.

Documenti necessari per la presentazione della domanda (se si è proprietario dell'edificio danneggiato):

  • Mude o in alternativa la Dichiarazione di manifestazione di volontà
  • Eventuale decreto dell'USR di concessione del contributo (se il danno è B o C)
  • Ordinanza di evacuazione
  • Scheda Aedes oppure scheda Fast con perizia giurata
  • Dati catastali dell'immobile danneggiato e di eventuali altri immobili di proprietà
  • Dati anagrafici e codice fiscale di ogni componente del nucleo familiare
  • Nel caso in cui si è in affitto, nell'attuale sistemazione, occorrono: nome, cognome e codice fiscale del proprietario
  • In caso di Ecobonus o Sismabonus, è richiesto il codice DR
  • Indirizzo email

 Il termine è perentorio. In caso di mancata presentazione dell’istanza telematica nei termini si perde il diritto alla percezione del CAS.

Per chiarimenti sulla compilazione della domanda è possibile contattare l’Ufficio Tecnico.